Da sempre all'avanguardia nell'innovazione tecnologica

foto Pastificio Tandoi - Garanzia di Origine e Gusto

L’azienda Molini Tandoi vanta da anni una posizione di avanguardia nell’adozione di tecnologie altamente innovative in grado di garantire non solo la completa automazione del processo produttivo, ma anche un controllo continuo ed un risparmio energetico. Le nostre tecnologie sono in grado di assicurare una totale sicurezza ed una costanza nella qualità dei prodotti.

Il processo produttivo prevede per le sue tre linee (una di grano duro e due di grano tenero) l’uso di macchinari altamente tecnologici:

• SELEZIONATRICE OTTICA (una per ogni linea): macchina in grado di separare dal grano i semi di infestanti e tutti quei chicchi che presentano morfologicamente dei difetti qualitativi.

• CELLE DI OMOGENEIZZAZIONE: macchinari in grado di determinare un’omogeneità del prodotto o dei lotti di semilavorato ottenuto dalla macinazione. Ne deriva che l’intero lotto di macinazione presenta le stesse caratteristiche qualitative per l’intera quantità.

• IMPIANTO DI MISCELAZIONE (MACRO): strumento che consente di ottenere dei semilavorati non convenzionali e di migliorare le performance tecnologiche degli sfarinati.

• DECORTICATRICE: primi in Italia ad utilizzare la tecnologia della decorticazione sul grano tenero, essa rappresenta un’innovazione dell’industria molitoria degli ultimi anni. Applicata al grano duro e al grano tenero, permette di ottenere la massima purezza in termini igienico-sanitari dei nostri prodotti:
in particolare garantisce una riduzione di contaminanti chimici e biologici (metalli pesanti, micotossine e microrganismi) variabile dal 3O% al 50% rispetto al contenuto originario, un abbattimento delle attività enzimatiche, del tenore in ceneri e dei punti cruscali sulle semole. Inoltre, assicura un incremento in termini quantitativi delle rese di prodotto ottenibile dalla macinazione. Recentemente sono stati condotti alcuni studi volti a valorizzare anche i sotto-prodotti ottenuti dalla decorticazione: infatti alcune frazioni asportate dalla cariosside di grano duro sono caratterizzate da particolari attività anti-ossidanti e da elementi ad alto valore nutrizionale e salutistico.

• ENTOLETER INFESTATION DESTROYER: macchina utilizzata per il trattamento e la prevenzione della crescita di insetti eventualmente presenti nel seme, attraverso un sistema di centrifugazione ed aspirazione. L’effetto centrifugante permette di purificare il grano rimuovendo tutti i corpi estranei quali gusci, grasso, terriccio ecc. ed uccidendo gli insetti infestanti e le uova eventualmente presenti. Dopo questa operazione il grano viene incanalato nell’aspiratore dove la velocità uniforme dell’aria consente di separare i detriti con la massima efficienza incrementandone la resa.

• IMPIANTO DI MICRONIZZAZIONE E TURBOSEPARAZIONE: si tratta di due impianti che funzionano sincronicamente. Dalla micronizzazione si ottiene una riduzione delle dimensioni particellari dello sfarinato rendendolo impalpabile e conseguentemente annullando la possibilità di formazione di grumi in fase di trasformazione secondaria. La turboseparazione, invece, consente di separare due o più sfarinati con caratteristiche tecnologiche differenti, partendo da un’unica matrice e attraverso la semplice applicazione di alcuni principi fisici naturali.

Gli impianti di macinazione, tutti controllati elettronicamente e di ultima generazione, sono frutto dell’esperienza decennale di Buhler, azienda leader negli impianti molitori.